Catechesi sulla S. Messa, 1 parte (I domenica di Quaresima 2014)

In queste cinque Domeniche di Quaresima, attraverso brevi riflessioni, cercheremo di comprendere meglio il nostro incontro eucaristico con il Signore. L’obiettivo è: gustare e vivere la Santa Messa in maniera più consapevole e attiva.

Quest’oggi ci soffermiamo a riflettere sul Segno della Croce e sull’Atto Penitenziale.

SEGNO della CROCE : questo segno tracciato sul nostro corpo è una vera professione di fede: dice che ci ricono-sciamo in Cristo e che siamo radunati nel Suo Nome e che siamo un riflesso del mistero della SS. Trinità. Ogni volta che facciamo il Segno della Croce, specialmente quando lo facciamo con l’acqua benedetta, ricordiamo il nostro Battesimo.

ATTO PENITENZIALE : con esso riconosciamo che davanti a Dio siamo tutti peccatori. La fragilità e il bisogno di perdono ci accomunano e ci spingono a pregare gli uni per gli altri. All’atto penitenziale segue l’assoluzione che, ovviamente, non sostituisce il Sacramento della Riconciliazione. Questo momento, nelle domeniche di Quaresima, è sostituito con l’Aspersione dei Fedeli con l’acqua benedetta. Tale rito evidenzia ancor più la necessità di essere purificati nell’anima e nel corpo per potersi accostare meno indegnamente alla Sorgente della nostra salvezza, Gesù Eucaristico. L’aspersione è sempre memoria del Battesimo mediante il quale siamo entrati a far parte della Chiesa, Famiglia di Dio, ed è importante, anzi vitale, partecipare alla Santa Messa fin dal suo inizio.

a cura dell’Azione Cattolica Parrocchiale