Quarto venerdì di Quaresima – Elemosina

La cena di ogni venerdì potrebbe farsi con la presenza di un crocifisso in mezzo al tavolo, spiegando ai bambini un po’ alla volta cosa significano la Quaresima e i segni che si compiono durante la medesima.

Scaricare qui la scheda da stampare e utilizzare a tavola!

Cosa sono le pratiche della Quaresima?
Il digiuno, l’elemosina e la preghiera sono “le armi” che ci aiutano a vivere meglio la Quaresima. Papa Francesco dice che preghiera, carità, e digiuno sono “tre investimenti per un tesoro che dura”.

Cosa significa l’elemosina durante la Quaresima?
Papa Benedetto XVI nel suo messaggio per la Quaresima 2008 si è soffermato sulla pratica dell’elemosina, che rappresenta “un modo concreto di venire in aiuto a chi è nel bisogno e, al tempo stesso, un esercizio ascetico per liberarsi dall’attaccamento ai beni terreni.” Con l’elemosina, impariamo a venire incontro agli altri e a condividere ciò che abbiamo ricevuto grazie alla bontà del Signore.

Come possiamo praticare l’elemosina durante la Quaresima?
Le collette a favore dei poveri sono un modo concreto di praticare l’elemosina durante la Quaresima, ma l’elemosina è anche qualcosa di più. Papa Benedetto XVI ha detto: “Quando gratuitamente offre se stesso, il cristiano testimonia che non è la ricchezza materiale a dettare le leggi dell’esistenza, ma l’amore. Ciò che dà valore all’elemosina è dunque l’amore, che ispira forme diverse di dono, secondo le possibilità e le condizioni di ciascuno”. In questo modo, qualsiasi atto di amore gratuito che fai può essere considerato un’elemosina.

Alcune idee per l’elemosina

Bambini

  • Fare una raccolta delle monete di 5 e 10 centesimi tra gli amichetti, cambiarle e poi dare il totale in elemosina.
  • Organizzare un salvadanaio per la Quaresima, in cui mettere delle monetine da donare. Potresti risparmiare la tua paghetta e donarla.
  • Scegliere alcuni giocattoli, libri, o vestiti che non usi più e chiedere ai tuoi genitori di donarli a chi ne ha bisogno.

Adulti e famiglie

  • Donare del tempo in un progetto di servizio, fare una donazione a una colletta, donare il sangue, sostenere un missionario
  • Rinunciare ad andare a cena fuori e donare in elemosina i soldi risparmiati.
  • Settimana della Carità 31 marzo–6 aprile: Caritas di Roma propone dei percorsi esperienziali per far conoscere a parrocchie, scuole e gruppi i luoghi della solidarietà nel proprio territorio.

“Non sappia la tua sinistra ciò che fa la tua destra,” dice Gesù, “perché la tua elemosina resti segreta” (Mt 6,3-4). L’elemosina evangelica è un gesto di aiuto al prossimo evitando che si trasformi in un mezzo per porre in evidenza noi stessi.