Riparte il Cineforum “di Carlo e Flavio”- primavera 2017

In attesa delle vacanze estive…

questo ciclo del Cine-forum è dedicato ai viaggi,

chi parte per una missione, chi sente il richiamo del mare, chi parte con gli amici, chi cerca qualcosa o qualcuno.

E voi? Partite con noi!

Come al solito, il CF sara’ di Venerdi’ ed iniziera’ alle 20.30, con questo il programma:

 

19/05/2017 – Rogue One – A Star Wars Story  

Un episodio indipendente, con il fascino di sempre.

Ambientato prima degli eventi narrati in Star Wars Episodio IV: Una Nuova Speranza, Rogue One non delude le aspettative e regala scene spettacolari, come saga comanda, e una squadra di nuovi indimenticabili personaggi uniti da una pericolosa missione. Accompagneremo Jyn e gli altri ribelli alla ricerca del padre della ragazza, e li vedremo all’opera nell’impossibile compito di fermare… la Morte Nera!

Imperdibile! Per seguaci della Forza e non!

 

26/05/2017 – Trolls                                                 

Una storia perfetta per una serata in allegria, perché questa è una fiaba moderna e ballerina sull’amicizia, la lealtà e la ricerca della Felicità! Ci troveremo al seguito della Principessa Poppy, travolti da balli, canti ed abbracci e trascinati in una pericolosa avventura!

Un musical coloratissimo che con i suoi divertenti dialoghi piacerà a piccoli e grandi!

Non potete mancare!

 

09/06/2017 – Animali fantastici e dove trovarli

Il prequel di Harry Potter. Una volta era il vaso di Pandora a perdere il proprio contenuto, oggi è la valigia del magizoologoNewt a perdere creature magiche qua e la! Che guaio…!

Questa intricata e coinvolgente storia parte da due valige scambiate, e si sviluppa alla ricerca degli animali fantastici da recuperare, in un vortice di inseguimenti ed incantesimi fino ad un… dolce finale!

Jacob e Newt vi aspettano per vivere insieme questa emozionante avventura!

 

16/06/2017 – Oceania

Partire o restare? Voi sentite il richiamo del mare? Dell’avventura? Del viaggio?

Allora, seguite la coraggiosa Vaiana oltre il confine della barriera corallina, bastano una zattera e degli amici per sfidare il mare aperto e svelare segreti!

Per ricordare a grandi e piccoli il sapore e l’emozione del viaggio in un imperdibile film della PIXAR.

 

23/06/2017 – Doctor Strange

Doctor Strange, diretto da Scott Derrickson con protagonista Benedict Cumberbatch, ci porta all’esplorazione di un volto poco noto dei cinecomic Marvel, ovvero quello del misticismo.

Arrogante, egoista e senza dubbio eccellente nel suo lavoro, il Doctor Strange è un neurochirurgo di fama mondiale. Le sue mani compiono miracoli, la sua conoscenza del corpo umano è ineccepibile e la sua vita è un perno che ruota attorno a un ambiente sterile, competitivo, stimolante, noto: l’ospedale in cui lavora. Ma cosa succede quando un incidente lo priva dell’uso delle mani e la sua esistenza sembra non avere più senso?

La disperazione lo conduce a cercare risposte e salvezza in un luogo in cui non avrebbe mai creduto di metter piede, in un’enclave in Nepal in cui dimora l’Antico (Tilda Swinton). C’è però un prezzo da pagare, un prezzo che va oltre i soldi e le ore passate sotto i ferri in sala operatoria; il prezzo è essere disposti a sconvolgere tutto ciò che fino a quel momento si dava per scontato, inclinandosi alla prospettiva più ampia delle arti magiche.

Attraverso il modo di vedere le cose di Doctor Strange Scott Derrickson prova ad aprire il nostro terzo occhio, immettendo nella pellicola riferimenti alla filosofia asiatica, arti marziali e oggetti mistici.

Corpi astrali che compiono ciò che che la mente vorrebbe portare a termine, se non fosse legata alla materia; pensieri che dominano il corpo e magie che si apprendono da libri scritti in lingue dimenticate.

Il protagonista corre per sfuggire al cattivo Kaecilius (l’ottimo Mads Mikkelsen) e ai suoi zeloti inerpicandosi in grattacieli ondeggianti, strutture architettoniche che si accartocciano su se stesse, scale che si moltiplicano e si intrecciano, dimensioni che non seguono la consueta logica della fisica quantistica e che sembrano uscite dalle illustrazioni fantastiche di Escher.

Suggellano la magia oggetti dalla storia atavica e dal fascino eterno, come la cappa della lievitazione, e l’Occhio di Agamotto (una delle Gemme dell’Infinito), che permette di giocare col tempo mandandolo avanti e indietro o creando loop temporali

In conclusione, un film Marvel che si discosta dagli altri e che ha nella scenografia fantasmagorica e nel carisma degli interpreti il suo punto di forza.

….visita il sito per saperne di più !!!

 

 

Ingresso gratuito – Sale di Via Luigi Perna 3